Moda tendenze orientali, abiti femminili e il kimono

da Mara Mencarelli  -  14 Aprile 2016, 16:09  -  #MY MODEL ACENCY

Modella Valeria Gennaro - Abiti orientali kimono floreale

Modella Valeria Gennaro - Abiti orientali kimono floreale

La moda si sa, risente di tutta una serie di tendenze ed elementi, non da meno quelli che ci provengono dall'oriente e che si districano tra kimono ed abiti tipicamente orientali che ripercorrono lo stile cinese e giapponese.

Si tratta di una tendenza moda molto femminile che se pur caratterizzata da linee semplici, utilizza tessuti pregiati e motivi spesso floreali. Fiori di loto, dragoni, rifiniture preziose anche in filo d'oro, sono alla base di questi abiti e della cultura orientale. Anche se tra Cina, Giappone, Tailandia vi sono delle differenze sostanziali alcuni dei concetti di base che danno vita a questo tipo di abbigliamento rimangono invariati. Alla Base di queste tendenze moda troviamo una femminilità celata, pacata, pudica.

Della Cina e del Giappone apprezziamo sempre di più le bellezze dei loro paesi, la loro cucina ed ora, anche gli abiti tradizionali, quelli che hanno fatto la storia di questi popoli.

I kimono cinesi enfatizzano colori e disegni, quelli giapponesi appassionano uomini e donne, usati magari come vestaglia, od anche in altre occasioni, ci rendono partecipi di un mondo fatto di suoni, profumi e tradizioni.

La storia del kimono risenti di molte influenze che derivano dalle popolazioni cinesi del popolo Han. Questo grazie alle ambasciate giapponesi che nel IV secolo erano presenti in Cina. Ben presto, nel secolo VIII il costume cinese divenne popolare anche in Giappone. Oggi il kimono rivisitato da noi europei, è quasi esclusivamente appannaggio del mondo femminile ma, per le vesti da camera invece, appassiona anche gli uomini.

Ad un kimono floreale dai colori tipici è abbinato un bel ventaglio per rinfrescare e rendere tenue questa giornata primaverile fatti di ricche fioriture.

Ad un kimono floreale dai colori tipici è abbinato un bel ventaglio per rinfrescare e rendere tenue questa giornata primaverile fatti di ricche fioriture.

Il Kimono nella storia

La parola kimono significa letteralmente "cosa da indossare" in questo caso abito da indossare.

Viene indossato da persone di ambo i sessi ed età. Generalmente lungo, il kimono attuale è molto simile a quello che si indossava durante la dinastia cinese Tang. La forma di questo abito è a T, presenta linee dritte ed arriva alle caviglie. Ha maniche ampie e colletto. Le donne nubili indossano un kimono dalle maniche molto lunghe che arrivano a terra chiamato furisode.

Curiosità sul kimono

Una curiosità sul kimono, piuttosto singolare è la sua distribuzione: la veste viene avvolta intorno al corpo usando il lembo sinistro questa abitudine viene invertita solo in un'occasione, ai funerali. La veste viene tenuta ferma da una cintura annodata posteriormente che prende il nome di chiamata bobi. Attenzione il kimono che si utilizza nelle arti marziali è un altro capo d'abbigliamento ed il suo nome corretto è keikogi.

Al giorno d'oggi il kimono è un capo d'abbigliamento non molto costoso, ma i kimono nuovi e d'autore essendo di materiale pregiato possono costare molto. Il mercato è vasto e se ne trovano di nuovi ed economici e di preziosi, inclusi kimono usati, pregiati e non. Generalmente quest'abito va indossato insieme a delle calzature tradizionali giapponesi chiamate sandali zori e sandali geta simili ai nostri infradito.

Per voi alcuni scatti che testimoniano la gradevolezza di questo stile da indossare per un occasione speciale, per un evento o una festa, sia di tipo pubblico che privato. Un modo di essere e di apparire informali con eleganza e femminilità. Tra gli alberi fioriti my model d'eccezione oggi è Valeria Gennaro in posa arricchisce di bellezza lo scorcio naturale grazie agli scatti sapienti. Un kimono semplice ben abbinato ad un ventaglio candido,  in un contesto che lo valorizza moltissimo. 

 

 

Fotografa Carola Limentani - Modella Valeria Gennaro

 

Moda tendenze orientali, abiti femminili e il kimono